Il caffè verde fa bene? Ma esattamente cos’è?

 In News

È un vero caffè?

Il caffè verde non è altro che il caffè crudo, non sottoposto quindi alla tostatura. I chicchi di caffè, una volta sgusciati dalla drupa e lasciati essiccare sono naturalmente verdi che possono essere utilizzati per varie preparazioni e consumati anche senza tostatura.

Si mangia o si beve?

Solitamente il caffè verde viene utilizzato come “farmaco naturale” per le sue molteplici proprietà, da consumarsi in pillole, opercoli e certamente non da sgranocchiare come noccioline. In commercio si trova anche in sacchetti al naturale e viene utilizzato come bevanda, preparata in infusione. Il gusto non è particolarmente gradevole ma chi lo consuma il più delle volte non cerca il gusto quanto il potere energizzante o l’effetto dimagrante.

Le proprietà

Tra le virtù riconosciute al caffè crudo si annoverano il potere dimagrante, la riduzione dei livelli di glucosio nel sangue, la diminuzione della quantità degli zuccheri assorbiti a livello intestinale. Inoltre è ricercato per le proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie. Non è da considerarsi una sostanza dagli effetti miracolosi, soprattutto se non associato ad un buono stile di vita e a buone abitudini alimentari.

 

Contiene caffeina?

Si, il caffè verde contiene caffeina ma ne contiene meno di quello tostato e soprattutto agisce in modo diverso. Nel caffè verde la caffeina è a lento rilascio, viene quindi messa in circolo nel corpo gradualmente ma il suo effetto dura più a lungo. In parole più semplici: la caffeina di un espresso agisce in tempi molto rapidi svegliandoci in fretta a differenza della caffeina contenuta nel caffè verde. Questo accade perché nei chicchi non sottoposti a torrefazione si rileva la caffeina si lega all’acido clorogenico (termine che deriva dal greco χλωρός, cioè verde). Questo acido è un composto fenolico dai forti poteri antiossidanti e si può trovare anche in altre bevande, come il mate.

Cosa fare con i chicchi?

Il caffè verde da bere si può preparare esattamente come una tisana. L’unica accortezza è quella di macinare i chicchi solo al momento, poco prima dell’infusione perché le loro proprietà si alterano velocemente. Per questo il caffè verde viene venduto soprattutto in chicchi e non in polvere; basterà usare un mixer o, ancora meglio, il vecchio mortaio.

Il caffè verde è un particolare varietà?

No, tutte le varietà di caffè sono naturalmente verdi, che sia di qualità robusta o arabica. Di base il caffè verde resta un qualsiasi caffè non tostato e per questo privo del color caffè caratteristico della tostatura.

 

 

 

Recent Posts
Contattaci

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search