Cosa serve per aprire un bar

 In News

Volete aprire un bar, un locale un bistrot ma vi state chiedendo: cosa serve per aprire un bar? Bene, è già un buon punto di partenza. Ma per una domanda così ci sono almeno dieci risposte. Quindi partiamo dalla cosa più semplice (per voi): una consulenza a 360°. Sarebbe a dire? Qualcuno che sa esattamente cosa serve per aprire un bar perché lo fa di mestiere.

Sapete come muovervi tra burocrazia, licenze e permessi vari? Se sapete come farlo, avete il tempo e la pazienza iniziate subito altrimenti chiedete ad un consulente esperto che vi permetterà di evitare inutili perdite di tempo e denaro tra scartoffie sbagliate e permessi che non hanno a che fare con la vostra attività specifica.

Avete già un posto dove far nascere il vostro locale o dovete cercarlo? Non sempre la soluzione è un’agenzia immobiliare, soprattutto se il vostro obiettivo è far fruttare la vostra attività. Per questo non va bene qualsiasi posto ma è essenziale individuare un buon punto vendita e analizzarne le potenzialità. Sapete quanto dovete pagare di affitto per poter avere un buon guadagno? Ci sono dei parametri che vanno rispettati. Potete basarvi sul parametro di base, ovvero quello del 10% dell’incasso ma dovete far attenzione a non sbagliare i conti o a non allontanarvi troppo dal conto previsionale.

Come arredare un bar

Dipende dal vostro gusto? Non solo. Dipende anche (e soprattutto) dalla clientela che volete ricevere. Non ne avete idea? Iniziate a pensarci!

Aprire più di un bar

Se avete la disponibilità per aprire due locali o aprirne un secondo che funzioni bene come il primo è forse il caso di pensare a un format. Cos’è? Un modello replicabile indipendentemente dal luogo in cui si trovi. Fondamentale? Forse si, forse no. Ogni caso è diverso, va studiato e analizzato prima di prendere qualsiasi decisione.

Cosa serve per aprire un bar

Ma cosa serve per aprire un bar? Serve determinazione, esperienza, voglia di lavorare…ma in pratica? Serve uno studio bilanciato dei costi, delle possibilità e potenzialità del locale. Serve scegliere i giusti fornitori e le giuste forniture, individuare i costi delle materie prime di cui non potete fare a meno. Serve rispettare le tempistiche, per evitare di pagare inutilmente mensilità di affitti che non rendono e individuare le persone che possano mandare avanti l’attività, magari quasi in autonomia.

Devo saper fare un cappuccino?

Più competenze si hanno più se ne possono trasmettere. Saper fare un buon caffè è necessario (che pensavate che bastava estrarlo?) anche se non state dietro al bancone. Molte persone che desiderano aprire un bar sono nuovi del mestiere e si chiedono cosa imparare per avviare un’attività del genere. Per questo ci sono aziende che forniscono formazione, spesso sono le stesse aziende fornitrici di altri prodotti (come materie prime) che, con lungimiranza, cercano di formare quanto più possibile i propri clienti per permettergli di evitare errori che spesso risultano costosissimi.

Ma quanto costa aprire un bar? Questo è tutto un altro capitolo!

 

 

 

 

Recommended Posts
Contattaci

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search